L’enigma allenatore per la serie D…

Poco prima della fine del campionato sembrava già assodato e scontato l’accordo con Aldo Ammazzalorso per la guida tecnica del Teramo in serie D.

Al termine della stagione si sono fatti insistenti nuovi nomi come l’ex Valbruni ( forse più una provocazione che un reale contatto fra l’ex allenatore e il patron Campitelli), Perini e non ultimo Cifaldi.

Proprio Rinaldo Cifaldi sembrerebbe ora essere il più serio candidato per la guida del Teramo 2010-11. Addirittura ci sono siti che hanno già ufficializzato la notizia e la presentazione che , a loro dire, avverrà presumibilmente questa settimana.

rinaldo cifaldiRinaldo Cifaldi, comunque, è probabilmente uno degli allenatori più graditi dalla piazza. I Motivi sono molteplici: innanzitutto la sua Teramanità, il suo non essere mai stato coinvolto nei teatrini malavoltiani e non per ultimo la sua conoscenza e competenza nei campionati dilettantistici nei quali ha vinto tantissimo.

Cifaldi nasce a Teramo nel 1961, ed inizia la sua carriera da allenatore nel 1998 con il Morro D’Oro in eccellenza ottenendo il 4° posto finale.

Nella stagione 99/00 riesce a conquistare, sempre con il Morro D’Oro, la serie D grazie al primo posto ottenuto nel campionato di eccellenza. Siede altre 2 stagioni sulla panchina del Morro (00/01-01/02), in serie D, ottenendo rispettivamente  un 8° e 5° posto.

Nel 2002/03 guida il Celano in eccellenza ottenendo il primo posto e la conquista della serie D.

Altre 3 stagioni vedono il tecnico Teramano alla guida del Celano nelle quali ottine rispettivamente: 7° posto, finale play off, terzo posto.

Nella stagione 2006/07 viene chiamato ad allenare il Notaresco, in eccellenza, vincendo i PlayOff .

Nel 2007/08 viene chimamato ad allenare il Chieti in eccellenza che punta su un allenatore vincente per tornare a giocare su palcoscenici che più gli competono. Subito vince il campionato ottenendo la matematica promozione proprio a Teramo (campo neutro) contro il Notaresco.

Nella stagione 2008/09 allena ancora il Chieti in D, ma viene esonerato dopo soli 4 turni nei quali aveva ottenuto appena 1 punto ma con una squadra non all’altezza della situazione che verrà infatti stravolta nel mercato riparatorio.

La stagione 2009-2010 lo vede alla guida dell’Aquila, in serie D, con una squadra allestita all’ultimo minuto e costretto a sostenere allenamenti in questo o quel campo pellegrinando in tutto l’Abruzzo. Nonostante tutto riesce a conquistare i play off per la promozione persi contro l’Atessa VDS.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: