Come volevasi dimostrare…

Lo avevamo detto nell’articolo del 20 dicembre…eravamo già certi, anche se in fondo in fondo volevamo credere il contrario, che non ci sarebbe stata giustizia. Ovviamente facciamo riferimento al ricorso prodotto contro l’AC Rimini in merito a 4 gare che non erano state omologate.
Le gare in questione erano:
Olympia  Agnonese -Rimini  persa dalla squadra romagnola in campo 4-1 ma vinta a tavolino 0-3 perchè in un tempo morto dove il gioco era fermo non’è stata rispettata per 3 minuti la regola degli under.

R.C. Angolana – Rimini 0-1, Rimini-Miglianico 2-0 e Rimini – Teramo 1-1 dove la società del Rimini aveva fatto giocare Evangelisti, giocatore squalificato per 3 turni in coppa Italia, competizione dalla quale il Rimini in quella stessa partita fu estromesso. Il precedente era Sapri – FeC Benevento (2-2) dove il sapri aveva perso a tavolino  0-3 in quanto il giudice sportivo aveva sentenziato che: ” per il principio di “effettività” della sanzione, le squalifiche erano da ritenere “valide” per la prima gara ufficiale di questo campionato” squalifiche rimediate sempre in coppa da due giocatori del Sapri, squalifica che in coppa, causa estromissione, non poteva essere scontata. Da qui il precedente, ma il Rimini era andato dritto per la sua strada..perchè?
Se io faccio un qualcosa che mi infonde un minimo dubbio di illegalità, per logica, evito di fare quella cosa, se dubbi non ne ho me ne posso tranquillamente non curare. Il Rimini quindi era certo delle proprie ragioni, me com’è possibile?

Alla fine sapete com’è andata a finire? Il Rimini ha vinto su tutti i fronti (Ma va?), vincendo contro il ricorso prodotto da Olympia Agnonese, dove aveva ottenuto 3 punti non ottenuti sul campo, contro Miglianico, RC Angolana e Teramo, invece in merito alla gara Sapri – FeC Benevento la Corte di Giustizia Federale ha ribaltato il dispositivo del Giudice Sportivo, di fatto invalidandolo (dando implicitamente ragione al Rimini). Morale? Il rimini resta a -6 dal Teramo con una gara in meno, ma sul campo i punti ottenuti sono ben nove in meno pur sempre con una gara in meno. Non’è per piangerci addosso, ma siccome abbiamo già visto e vissuto film simili, non vorremmo nuovamente riviverli, vorremmo vedere trionfare lo sport, vorremmo vedere i campionati vinti per meriti sportivi e non per ‘bravura’ di avvocati o ancor peggio per decisioni dall’alto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: