Che sfida!! Teramo Samb 4-3

Questo slideshow richiede JavaScript.

 E’ finita 4-3 per il Diavolo e forse, a posteriori, possiamo asserire che questa gara di cartello non poteva finire diversamente. Sì perchè quello che si è visto a Teramo è stata una sfida di altri tempi, sugli spalti in primis ed in campo poi. Sugli spalti, nonostante la giornata biancorossa indetta dalla società, nonostante i botteghini chiusi di domenica, nonostante la vendita dei biglietti solo in prevendita, nonostante  lo stato di ‘allerta’ voluto dalla questura, c’è stato il pubblico delle grandi occasioni. Pubblico che oggi come oggi non si vede neppure in prima divisione. Circa 950 i supporter rosso blu giunti fino al nuovo stadio comunale di Teramo, che nel totale contava una presenza di circa 3.500 presenze e scusate se è poco per una gara di serie D.
Tifo d’altri tempi fra due tifoserie che sempre si sono rispettate ed ‘odiate’ dove è forte il senso e la voglia di rivalsa dell’una e dell’altra, premesse che hanno fatto sì che lo spettacolo fosse a livelli altissimi. Il Teramo ha vinto 4-3, anche se i primi 15 minuti ha sofferto la vivacità della Sambenedettese, che infatti passava in vantaggio grazie ad una triangolazione a l limite dell’area che smarcava Covelli il quale con colpo sotto superava Farò.
Gioia dei quasi 950 giunti a Teramo, gioia che dura poco grazie ad un’intesa perfetta Gambino-Orta con un dai e vai che porta Orta in profondità e che, grazie alla sua velocità mette in luce tutte le lacune difensive della Samb, serve Gambino davanti la porta avversaria per l’ 1-1.Pochi minuti dopo ed un super Borrelli, imprendibile per tutti i 95′ serve Orta che di testa spizza ed insacca il gol del vantaggio! Delirio TERAMO! Il 3-1 sembra cosa fatta con Ferreira che servito ancora una volta da Borrelli solo dinanzi alla porta spara addosso ad un difensore. Il primo tempo si chiude con l’espulsione di Covelli, manata in faccia a Gattari, ed un fallo, piuttosto evidente in area Teramana non sanzionato dall’arbitro con la massima punizione a favore della Samb. Il secondo tempo il Teramo fa subito la voce grossa…cross di D’ Eustacchio ed un colpo magistrale di testa di Gambino porta il Teramo sul 3-1 prima ed Orta in mischia sul 4-1 poi.
Però si sa, quando il vantaggio è eccessivo ci possono essere cali di tensione, preoccupanti, che ci sono stati anche nel Teramo che in difesa comincia a ballare troppo facendo riavvcinare pericolosamenete la Samb sul 4-3 con il loro nuovo acquisto Di Rito(doppietta).

Finisce qui con qualche apprensione di troppo considerando ovviamente che si era 3 gol sopra, ma a posteriori va benissimo così, ci siamo divertiti, abbiamo vinto, abbiamo vissuto una giornata che non vivevamo da oramai almeno 3 anni  e siamo sempre primi in attesa di Fossombrone-Rimini di mercoledì 15.

Forza Diavolo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: