Teramo Real Rimini: un occasione sprecata..

Questo slideshow richiede JavaScript.

Potevano essere 8, erano diventati 6, ma sono rimasti 5 i punti di vantaggio sul Rimini. Certamente con una gara in meno, Voi mi direte, ma la gara di ieri si poteva vincere, e dopo il primo tempo con la Santegidiese in vantaggio di 2 gol sul Rimini, al Romeo Neri, chi non aveva sperato in un +8 alla fine dei 90 minuti?
La gara contro il Real Rimini si è dimostrata un gara vera, difficile come nelle previsioni. Gara resa ancora più difficile dall’assenza di Scartozzi che a centrocampo fa la differenza e la sua assenza si sente davvero tanto, nonostante la discreta prova di Lorusso. Ieri a Piano D’Accio è successo quello che alcuni presidenti di altre squadre si auspicavano, e cioè, che la terna arbitrale fosse in qualche modo ‘condizionata’ da tutte le lamentele e le accuse mosse al palazzo dai suddetti presidenti. Un rigore a dir poco clamoroso, a 2 metri dall’arbitro, per un fallo evidentissimo su Orta non concesso, ne è la prova lampante. Per il resto il Teramo ha fatto tutto quello che ha potuto ma ieri non’era giornata, nonostante il Real Rimini non abbia mai impensierito la retroguardia BiancoRossa salvo un salvataggio sulla linea a causa di un errata uscita di Farò che anzichè cacciare la palla dall’area tenta la presa della stessa che gli sfugge.
A proposito della difesa Gabrieli e Ianni sono insuperabili e non la fanno vedere mai agli avanti del Real Rimini (Gabrieli di testa le prende tutte lui). Davanti invece un Gambino che fa reparto da solo (Orta è sembrato un pò appannato) che nella ripresa riusciva puntualmente a portarsi dietro 3 giocatori ma al momento della stoccata che poteva essere quella vincente ha invece l’idea, e non l’egoismo di attaccante che in quel caso sarebbe servito, di servire Arcamone che la mette sì dentro ma in fuorigioco. Lo stesso Arcamone poco prima aveva colpito l’incrocio dei pali di testa su angolo di Borrelli; proprio Borrelli oggi non’è sembrato lucido come in altre occasioni e la sua capacità di saltare l’uomo, di creare superiorità è mancata. Alla fine resta inalterato il vataggio sulle inseguitrici che pareggiano tutte. Peccato.

Allo stadio la presenza sugli spalti è stata discreta, nonostante il turno infrasettimanale, e buono l’apporto della curva che con cori secchi e costanza ha incitato i ragazzi per tutti i 90 minuti. Certamente si fosse giocata la gara in un giorno festivo sucuramente molto maggiori sarebbero state le presenze sugli spalti di uno stadio che ieri sembrava più ‘freddo’ che mai…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: