Teramo – Miglianico: ‘trasferta’ surreale..

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il paradosso di ieri? Che per vedere il Teramo giocare in casa ci siamo dovuti fare 150 km per arrivare in un paesello (con tutto il rispetto) all’interno di una conca e dove neppure abbiamo potuto vedere la partita, perchè per gentile concessione delle FDO di turno non potevamo avvicinarci allo stadio…
Una venticinquina gli audaci che si sono recati fino a Pescina, sotto la pioggia, con la quasi certezza di non poter vedere la partita. Ma lo scopo era quello di dire ‘ NOI NON MOLLIAMO! E VOI?’. I ragazzi che c’erano ieri, con borghetti, panini, timballo, frtittelle e acqua liscia al seguito non hanno mollato e ci credono, credono che il campionato possiamo terminarlo a testa alta..altissima. Certamente ieri contro il Miglianico si doveva vincere, vincere sul campo, ma credo che alla fine sia arrivato solo un pareggio (1-1) e per fortuna che i gol sono arrivati ambedue nella stessa porta, l’unica che si intravedeva da dove ci avevano fatto posizionare. Il Teramo manca in alcuni elementi che hanno avuto un involuzione incredibile nei vari Ferreira, Cerchia, Arcamone che sono la bruttissima copia dei giocatori visti nel girone d’andata. Metteteci le assenze di Borrelli e Scartozzi che sono l’anima del centrocampo, se non della squadra, che il dado è tratto. Siamo ancora primi dopo i pareggi di Rimini e Santarcangelo ed esserlo dopo 4 giornate dove si è raccolto un solo punto qualcosa vorrà dire…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: