Un arrivederci..un ‘in bocca al lupo’..un grazie Mario!

Questo slideshow richiede JavaScript.

La vita è spesso fatta di bivi, di scelte. Scelte che spesso sono dolorose, inaccettabili, ingiuste ma come tali vengono prese e obbligatoriamente digerite.
L’arrivederci di Mario Orta è una delle scelte più difficili e dolorose da digerire.

Per Mario è stato subito amore, sin da quel 7 agosto 2008, giorno della rinascita, giorno nel quale per la prima volta il Teramo nuovo corso varcava la porta degli spogliatoi del nostro glorioso Comunale. Giorno nel quale si iniziava la ricostruzione dalle ceneri di un Teramo che era stato volutamente ucciso.
Mario è stato uno di coloro che hanno dato il la al nuovo corso, alla rinascita, ad infondere nuove speranze, ad alimentare la passione per dei colori che sempre ci riempiranno il cuore. Mario è stato fra i primi a ridare il sorriso a coloro che lo avevano perso, che avevano pianto per la scomparsa del proprio amore e della propria passione, uno di coloro che ci metteva passione e che ci appassionava.
Come non ricordare di te la tua prima doppietta in BiancoRosso in quel di Roseto contro il Castelnuovo?
Era un caldissimo sabato 13 settembre, 1° giornata del primo campionato di promozione dinanzi a 600 teramani giunti nella cittadina teramana a sostenere, ammirare, amare i propri colori. A sperare di non veder morire mai più quei meravigliosi colori.
Eri a Pineto a segnare il gol dello 0-1 contro l’Hatria, unica antaginista di quel primo campionato di promozione; sei stato l’artefice di quella vittoria che ha mandato in delirio oltre 700 persone gunte a sostenere il Diavolo. Ho pianto per quel gol segnato al 92°, ma ho pianto di gioia stavolta.
Sei stato tu a segnare il gol della vittoria a Notaresco contro la tua ex squadra nella quale militavano tanti giocatori che noi non abbiamo mai digerito…sei tu il simbolo della rinascita.
Oggi mi sento di ringraziarti, di dirti che se non fosse stato per te, forse, oggi non ci troveremmo dove ci troviamo; mi sento di dirti che non ti dimenticherò, non dimenticherò che sei venuto a Teramo quando il Teramo era un punto interrogativo, quando non si sapeva la categoria, quando ancora non c’era un progetto, quando tante persone innamorate avevano un vuoto dentro e quel vuoto è stato in gran parte colmato da te, grazie ai tuoi gol, alla tua grinta, al tuo sorriso al tuo attaccamento alla nostra gloriosa maglia.

Ti auguriamo le migliori fortune e non nascondo che se dovessimo rincontrati come avversario saremo sopravvalsi dalla nostalgia..dalla tristezza, perchè la maglia del Teramo, i colori BiancoRossi non li hai mai indossati…ma li avevi cuciti addosso.

Grazie SUPER MARIO!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: