Una sconfitta che ci può stare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Possiamo dire che il Trivento senza ombra di dubbio è la bestia nera del Teramo. La passata stagione vincendo anche allora a Teramo segnò l’inizio del ‘declino’ che portò a perdere il campionato che sembrava in pugno dei ragazzi allora guidati da Ammazzalorso appena subentrato a Cifaldi. Questa volta la sconfitta dei Diavoli subita per 3-1 è più indolore anche perchè dettata da sfortuna ed imprecisione mixata ad un pizzico di sufficienza. Sì perchè contro il Trivento la palla sembrava proprio non voler entrare prima per l’imprecisione di un Masini che per segnare oggi, a differenza del girone di andata, deve fare gli straordinari poi per 2 salvataggi sulla linea sempre su Masini e poi su Arcamone entrato nella ripresa. Di contro è giusto dare i meriti alla squadra guidata da Agovino che probabilmente è stata la migliore squadra vista quest’anno a Piano D’Accio anche se ci è parso che la squadra di Cappellacci dopo il vantaggio siglato da Borrelli si sia seduta aspettando gli avversari, cosa che non riesce bene ai bianco rossi che sanno più costruiregioco che subirlo.
Una sconfitta ci può stare, ci mancherebbe, è altrettanto ovvio che noi tifosi vorremmo sempre veder vincere i nostri colori e vorremmo raggiungere l’obiettivo il più presto possibile per toglierci dalle paludi nelle quali ci siamo ritrovati 4 anni fa. Le nostre parole in parte, e ci spiace dirlo, stridono con quello che è l’attegiamento della città che non’è accorsa numerosa nella viglia Pasquale allo stadio ad incitare i propri beniamini e che (per fortuna solo una parte) stava abbandonando lo stadio prima del tripolice fischio finale. Da evidenziare invece la prova di maturità di coloro che sono rimasti allo stadio ed hanno applaudito i ragazzi di mister Cappellacci, applausi provenienti sia dalla curva che dalla tribuna, forse, forse, la passata stagione sotto questo punto di vista qualcosa ha insegnato.
Domenica a Pesaro contro la Vis  secondo match point….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: