A Reggio una ‘vittoria’ inaspettata..

Un risultato ottenuto a Reggio che tutti avremmo sottoscritto, ma che ha lasciato, in funzione di come la gara si è svolta, un certo amaro in bocca. Sì perchè tutti (o quasi) oltre alle occasioni sprecate dal Teramo che se meglio sfruttate avrebbero potuto garantirci un risultato migliore, davano per certo l’aggancio in vetta dell’Ascoli che avrebbe giocato a Gubbio il giorno dopo alle 18, ma già con il risultato acquisito del big match del sabato.
Alle 19.50 di domenica l’amaro si è trasformato in smielato sentimento. La sconfitta dell’Ascoli, che in pochi avevano pronosticato, ha rafforzato ancora di più il risultato in terra emiliana ottenuto dai racgazzi di mister Vivarini.
Un pari che, alla luce del risultato dei marchigiani, assume il valore di una vittoria.
Il Teramo a Reggio, siamo certi, avrebbe potuto ottenere l’intera posta in palio, infatti la squadra ci è sembrata un pò timorosa e contratta come già era accaduto in quel di L’Aquila anche se stavolta la posta in palio era molto più alta ed importante.
A Reggio Emilia si è vista una partita di altra categoria, in campo e sugli spalti sia dalla sponda emiliana che da quella teramana. Bellissimo il Mapei stadium, che ha fatto da splendido contorno ad uno spettacolo sul terenno di gioco e sui gradoni. Da Teramo siamo giunti al Mapei in oltre 900, probabilmente la trasferta più numerosa, per distanza, di sempre (almeno a memoria nostra). Peccato non poter più avere degli strumenti che in altri tempi avrebbero aiutato a coinvolgere e partecipare tutti coloro che erano andati a seguire le sorti dei propri beniamini, ma nonostante tutto i colori bianco e rosso si ergevano e spiccavano in modo esuberante nel mezzo del blu del Mapei e del granata della Reggiana.

All’indomani della 32° giornata i punti di vantaggio sull’Ascoli salgono a 3 e la differenza reti a +2, probabilmente pochi al ritorno da Reggio Emilia si aspettavano di ottenere tale ulteriore vantaggio, ma va benissimo così. Ora ci toccano 2 partite in casa che non vanno assolutamente sottovalutate con Tuttocuoio e Lucchese, ed ancor di più noi teramani dovremo essere il 12° uomo in campo per continuare a cullare e rendere ancora più vivo il sogno chiamato B.

A proposito della gara interna contro il Tuttocuoio, questa si svolgerà il 2 aprile, giovedì, alle ore 17.
Ci piacerebbe vedere e sapere il genio che stabilisce le date e gli orari delle partite, solo per capire se ci è o ci fa. Complimenti, perchè così certamente faremo affluire più spettatori e continueremo a coinvogere ancora più pubblico… Sempre più basiti.

Continuate a non sveglierci…..grazie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: