Il sogno sempre più vicino alla realtà…

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

La vittoria in casa con il Tuttocuoio racchiude in se tanti significati. Intanto si è sfatato il tabù verso la stessa squadra toscana che mai il Teramo era riuscita a superare addirittura con 2 sconfitte ed un pareggio nei 3 precedenti incontri. La vittoria rappresenta un ulteriore mattoncino verso un sogno impronunciabile (per mera scaramanzia) specie alla luce del risultato del Del Duca dove l’Ascoli non riesce a superare il Pro Piacenza rischiando addirittura di perdere. La vittoria di ieri rappresenta la vera TERAMANITA’ che si è sempre più palesata nelle ultime partite. Avvisaglie molto positive c’erano state in quel dell’Aquila con una trasferta piuttosto numerosa, con i numeri sempre cresenti degli spettatori in casa, con l’esodo degli oltre 900 in quel di Reggio e appunto ieri con il record di spettatori paganti in una gara interna (nella presente stagione) con quasi 3.900 paganti e senza la presenza di alcun sostenitori del Tuttocuoio per di più in un turno infrasettimanale scelleratamente fissato alle ore 17.  La gara contro i toscani ha dimostrato ancora una volta ed ancora di più quanto Teramo ed i teramani amino questi colori e quanta voglia ci sia nel voler far parte di una pagina storica per il calcio teramano.

il moto perpetuo di Diego Cenciarelli e la sua statura ci fanno ricordare il mitico 'paparillo'

il moto perpetuo di Diego Cenciarelli e la sua statura ci fanno ricordare il mitico ‘paparillo’

Si sapeva che la partita contro il Tuttocuoio non sarebbe stata una gara facile, sia per la forza dell’avversario ma ancor di più per le pressioni da primato, ma l’umiltà di questa squadra e di tutto lo staff sono stati ancora una volta l’arma in più di questo meraviglioso team. I gol di Donnarumma prima e Lapadula poi sono l’ulteriore timbro di questo Teramo, ma ancor più ci preme rimarcare le mostruose prove del ‘paparillo’ Cenciarelli e Perrotta che ha anche segnato il secondo gol. Proprio su Perrotta ci piace spendere una parola in più: ragazzo umilissimo, mai una polemica, sempre testa bassa e pedalare fino ad arrivare ad una completa maturazione e prove sempre più esaltanti passando da un inizio di stagione davvero difficile e colmo di critiche. Complimenti a lui, ma complimeti alla squadra che sta onorando ed esaltando la nostra maglia, complimenti alla dirigenza che, nella persona del presidente, piange (e non’è la prima volta) per il nostro amato Teramo, complimenti al pubblico TERAMANO sempre più presente e partecipe, complimenti a noi tutti che c’eravamo 7 anni fa quando l’incubo era divenuto realtà e che oggi continuiamo a sognare ad occhi aperti un traguardo impensabile…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: