Prato Teramo 1-0 a 3 partite dalla fine.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nella logica dei grandi numeri prima o poi la sconfitta poteva arrivare. E’ arrivata a Prato in un campo ostico e contro una squadra affamata di punti necessari per la lotta salvezza, punti che sono diventati ancora più necessari per i toscani dopo l’exploit del Forlì in quel dell’Aquila che tonfa inaspettatamente in casa 2-0. La non comtemporaneità della partita dell’Ascoli, che ha giocato stranamente ed illogicamente alle 12.30, ha poi sicuramente destabilizzato i giocatori che hanno dovuto giocare con un risultato acquisito della diretta concorrente che, pirotecnicamente, è riuscita a ribaltare contro la Carrarese, ridotta in 10, un 2-0 in 3 a 2. Certamente però bisogna tranquillamente metabolizzare il risultato negativo che, nella logica di un campionato, comunque livellato e dopo 24 risultati utili consecutivi, può normalmente starci.  Restano 3 gare da giocare di cui 2 in casa contro Pontedera ed Ascoli ed una fuori a Savona. Noi tifosi vorremmo sempre veder vincere i nostri colori ma in questa gara oltre il lato negativo della sconfitta vanno visti tanti lati a nostro avviso positivo. Prima di tutto è stata semplicemente una giornata storta, dove anche le cose più semplici, che normalmente riescono ad occhi chiusi, non riuscivano. Non’è mancato nè mordente nè cattiveria e tantomeno l’impegno, è mancato il gol che con un pizzico di fortuna in più sarebbe anche arrivato. Il pubblico al seguito è stato meraviglioso, quasi 1000 i teramani al cospetto del diavolo ad oltre 430 km di distanza che non ha smesso un attimo di sostenere i propri beniamini. Restano appena 3 gare, 9 punti a disposizione e 4 punti di vantaggio sempre con lo scontro diretto all’ultima giornata ed in casa nostra. Insomma, certamente brucia aver perso ma di campanelli di allarme non ne vediamo tranne uno: chiamatela sorte, fato, ventura o semplicemente foruna, ma ncor meglio culo. Sì perchè a noi manca, è mancato in passato, mancherà in futuro,  e sempre abbiamo dovuto contare solo sulle nostre forze, come dovremo fare anche stavolta, per raggiungere il nostro traguardo.

Ultima considerazione: ma Voi ricordate se nella lunga storia del Teramo abbiamo ma vinto facile e senza alcun patema?? Per caso ricordate se mai nella lunga storia del Diavolo qualcuno ci ha mai regalato qualcosa? La Vostra risposta sarà sicuramente NO MAI, ed allora andiamoci a prendere con l’aiuto dei soli nostri sforzi quello che con sudore passione lavoro dedizione e cattiveria ci siamo meritati più di chiunque altro.

Forza ragazzi il sogno continua!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: