Teramo Ascoli 2-2, per festeggiare la B!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Quando sogniamo ad occhi aperti, quando fantastichiamo, rielaboriamo informazioni che riguardano ciò che siamo e ciò che abbiamo vissuto.
In questi giorni tanti parlano di sogno avverato, del sogno della B.
Riflettendoci bene, chi mai ha immaginato di raggiungere la serie B? Chi mai avrebbe ipotizzato di poter quanto meno lottare per la B nel campionato in corso?
Chi mai ha minimamente sperato di arrivare a poche giornate dalla fine del campionato con il destino in mano ai Diavoli?

Noi crediamo nessuno, noi crediamo che sia più giusto parlare della realizzazione del’imponderabile, dell’inimmaginabile.
Il sogno, più probabilmente, si è materializzato all’indomani della sfida con la Reggiana dove siamo tornati con un risultato che ci era stretto e guadagnando, nonostante ciò, un ulteriore punto sull’Ascoli perdente in quel di Gubbio.
E’ da qui, secondo noi, che abbiamo iniziato a cullare un sogno, una speranza.
E’ da qui che Teramo ha iniziato a credere in un risultato sportivo storico e mai raggiunto in 102 anni di storia.
E’ da qui che abbiamo iniziato a registrare dei numeri mai registrati nella storia centenaria del diavolo, con oltre 900 tifosi al seguito dei ragazzi di Vivarini in quel di Reggio al Mapei stadium, con altri 1000 in quel di Prato e Savona e con addittura oltre 8400 presenze come epilogo di un campionato meraviglioso. Numeri stratosferici per la nostra piazza e che non si vedono neppure in serie B.
E’ dalla vittoria a Savona che vediamo un entusiasmo infinito, una gioia sconsiderata nella nostra città. Sembriamo tutti impazziti per un risultato storico quale quello ottenuto dagli 11 di Vivarini.
La cornice di pubblico di sabato contro l’Ascoli ne è la testimonianza; 8368 paganti per un incasso record di quasi 100.000€! Numeri ‘impossibili’ per Teramo, numeri mai registrati nel nostro girone, numeri di altre categorie.

E’ da qui che dovremmmo ripartire, da questo entusiasmo, da questa gioia infinita che si percepisce in ogni angolo della città..ma anche della provincia.

Il 2-2 con l’Ascoli è il frutto di una gara ‘non giocata’, con la testa dei Diavoli che era rimasta ai festeggiamenti per tutto il primo tempo. Ma noi che ci siamo sempre stati, anche in epoche un tantino diverse, non ci stavamo a perdere così come non ci stava la squadra. La reazione dopo lo 0-2 ospite ne è la testimonianza e le intese perfette di Lapadula e Donnarumma hanno consentito di raggiungere il pari e addirittura di avere 2 chanches, entrambe sui piedi di Lapadula, per poterci portare sul 3-2.
Proprio a Lapadula vanno i nostri migliori auguri per la promessa di matrimonio ottenuta dalla sua Alessia dagli spalti del Bonolis.

 

Ora ci aspetta la supercoppa di lega contro Novara e Salernitana entrambe vincenti nei rispettivi gironi. Questi gli appuntamenti:

 

Il primo incontro sarà tra Novara e Salernitana, allo stadio “Silvio Piola”, sabato 16 maggio.
La perdente, o il Novara in caso di pareggio, affronterà il Teramo mercoledì 20 maggio; mentre la vincente sfiderà i diavoli abruzzesi sabato 23 maggio.
Tutte le partite si giocheranno alle ore 20:45.
Il programma:
1) sabato 16 maggio: Novara – Salernitana
2) mercoledi 20 maggio: 
Teramo – Novara o Salernitana – Teramo (una di queste due sfide in base al risultato della prima gara andrebbe a disputarsi il 23 maggio)

 

 

 

Logo_Serie_B_2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: