Archivio per play out

Da salvare…solo la salvezza!

Posted in Città di Teramo, News, teramo calcio with tags , , , , on 29 maggio 2017 by Fabrizio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una stagione da dimenticare, una stagione logorante sotto tutti i punti di vista ed alla fine, da salvare, resta solo la salvezza.

Ci sentiamo di ringraziare mister Ugolotti prima di tutto per averci tolto dalla vista ‘mister’ Zauli che ci ha lasciati ultimi e che ci avrebbe portato diretti in D con diverse giornate di anticipo e poi per essere riuscito ad ottenere il massimo, la salvezza appunto, da un gruppo di giocatori messi insieme male e senza criterio con un mercato riparatorio fatto peggio di quello estivo.

Già la salvezza…raggiunta grazie al miglior piazzamento ottenuto nella stagione regolamentare, visto che, di due gare spareggio da dentro o fuori, non siamo riusciti a vincerne una.
Si dirà il peso del risultato, del caldo, degli infortuni.
Si dirà del valore degli avversari, si dirà della sfortuna, della paura…ma alla fine il clichè è stato lo stesso di tutto il campionato.

Squadra senza grinta, senza corsa, senza idee, senza schemi. Tranne pochi, pochissimi elementi, che sono stati una certezza nel momento topico della stagione, altri sono stati una vera e propria delusione.
Tornando a ieri, tutti si sarebbero aspettati, anche in funzione delle dichiarazioni degli stessi giocatori BiancoRossi e del tecnico Ugolotti, una partenza ed un approccio tutta grinta e coraggio.
Invece squadra sull’attesa, remissiva, che non’è riuscita a fare neppure un tiro in porta per tutta la partita (per foruna i due risultati su 3).
D’accordo, direte Voi, ci bastava anche solo un pari..ma ieri si è rischiato tanto e se fosse entrato quel pallone di Speziale, salvato sulla linea da Caidi, ora staremmo a parlare di tutt’altro.
Di questa stagione allora non ci resta che salvare la solo cosa buona ottenuta e cioè una salvezza che fino a pochi mesi fa non era neppure messa in discussione dai vari tecnici (asini) che si sono avvicendati sulla panchina biancorossa, non era messa in discussione dalla società, anzi quei pochi tifosi che gridavano al lupo al lupo furono presi per dei visionari. Ma le avvisaglie c’erano e come…
Di questa stagione dobbiamo necessariamente censurare atteggiamenti quale quelli di Gubbio, dei social.
Di questa stagione dobbiamo condannare atteggiamenti da prime donne da chi veniva accusato di scarso attaccamento e poco impegno, dobbiamo condannare mancati saluti verso coloro che ci hanno messo sempre cuore, voce, amore, passione, tempo e denaro.

Di questa stgione dobbiamo censurare dichiarazioni che hanno rotto (quasi) definitivamente il sottile legame che ancora c’era fra curva e società.
Di questa stagione salviamo poco..quasi nulla, tranne che, finalmente, dagli spareggi non siamo stati beffati e che abbiamo salvato una categoria che è oro per questa città.

Una cosa però NOI tutti da questa nefasta annata dobbiamo imparare: errori simili non vanno più commessi, le scelte dovranno essere oculate, dovranno essere fatte con veri professionisti e fatte da professionisti, non si dovrà più improvvisare con comparse o prendere questo o quell’elemento per sola raccomandazione.

Ci auguriamo di cuore che la società faccia chiarezza su quanto accaduto nella stagione appena conclusa, che ritrovi quell’umiltà e considerazione verso la piazza che sempre l’aveva contraddistinta. Ci auguriamo che possa liberarsi di chi non’è stato capace di gestire le varie situazioni che si sono succedute e che anzi ha contribuito ad alimentare attriti ed incomprensioni con la piazza.

In ballo c’è il TERAMO, ci sono 104 anni di storia, in ballo c’è la NOSTRA dignità e la NOSTRA CITTA’!

 

Annunci

L’ultima di campionato sarà tutta da vivere!

Posted in News with tags , , , , , , , on 6 maggio 2013 by Fabrizio

37

Sarà un’ultima di campionato scoppiettante dove si decideranno le sorti sia della zona in alto che della zona in basso della classifica.
Le gare ‘calde’ che si disputeranno saranno le seguenti:

Teramo – Salernitana
Vigor Lamezia – L’Aquila
Chieti-Arzanese
Poggibonsi-Foligno
Martina Franca-Borgo a Buggiano
Hinterreggio-Fondi

Saranno gare che decideranno le sorti di tutte le squadre implicate sia nel bene che nel male.
Gli ultimi 3 posti utili per disputare i play off saranno contesi dal Chieti, dall’Aquila, Poggibonsi e Teramo. A Chieti e L’Aquila sarà sufficiente un punto che non sarà difficile ottenere dai teatini i quali incontreranno l’Arzanese anch’essa bisognosa di un punto per arrivare a quota 44 ed essere virtualmente salva. Molto più difficile potrà essere il compito dell’Aquila di scena a Lamezia; quest’ultima infatti ha un solo risultato come obiettivo e cioè la vittoria per arrivare anch’essa a quota 44. Stesso ragionamento vale per il Poggibonsi che dovrà affrontare il Foligno il quale, a causa della sconfitta interna subita per merito dei diavoli di mister Cappellacci,  sarà costretto a giocare per la vittoria ed uscire dalle paludi dei play Out, di contro il Poggibonsi dovrà vincere per non rischiare di perdere il treno dei play off.
Il nostro Teramo affronterà la Salernitana, già promossa in prima divisione, e dovrà giocare per la vittoria ma la Salernitana ha dimostrato di non aver affatto perso la concentrazione nonostante il risultato del salto di categoria già acquisito.
Anche il Martina Franca rischia tanto, infatti i 42 punti raccolti fono ad oggi non le garantiscono la salvezza e dovranno vincere per avere questa certezza contro il Borgo a Buggiano che a sua volta necessita di un punto per salvarsi.

Si prospetta uno scenario davvero complesso ed un finale avvincente che in pochi si aspettavano non più tardi di 3 partite fa.
Non resta altro che aspettare, non resta altro che vincere contro la Salernitana, non resta altro che sperare in qualche passo falso delle avversarie che ci precedono per festeggiare il centenario con la conquista dei Play Off!

 

FORZA RAGAZZI!!!!

Play Off & play out…con uno sguardo alla prima divisione..

Posted in News with tags , , , , , , , , , , , , , , , on 31 maggio 2010 by Fabrizio

Siamo al 30 maggio ed in eccellenza i giochi ancora non sono fatti…

O meglio c’è un ultimo capitolo che deve essere consumato per emettere i verdetti finali.

Il Mosciano di Grillo, con l’unica vera tifoseria incontrata da noi in questi ultimi 2 anni, approda alle fasi finali per l’accesso in D a discapito di Castel Di Sangro, Alba Adriatica e la favorita Montesilvano.

Contro la Pistoiese, squadra blasonatissima, i ragazzi di Grillo compiono una vera e propria impresa pareggiando in casa prima (0-0) e battendo a domicilio poi (0-1) gli arancioni con un gol di Clementoni e guadagnando la finale con l’Anziolavinio, altra finalista, che ha primeggiato nel doppio confronto con la Cavese (2-1, in trasferta, nella gara di andata, e 1-0 nell’incontro casalingo di oggi). La prima sfida è in programma domenica prossima nel Lazio, il ritorno a Mosciano il 13 giugno.

Ney play out invece fa la voce grossa la Spal Lanciano che vince 2-1 contro il Guardiagrele che dovrà attendere l’Angolana per sapere di che morte morire. Infatti se l’Angolana conserverà la D anche il guardigrele sarà salvo.

Infine uno sguardo ai play out di prima divisione lo diamo perchè ci fanno sorridere un pò; non che si debba gioire delle disgrazie altrui, ma vedere il giulianova retrocedere ai play out contro l’Andria dopo essere arrivata comunque ultima e acquisendo il diritto di un ultimo appello solo grazie all’estromissione del Potenza, arrivato in classifica sopra i giuliesi, non ci dispiace affatto..